Premier League: albo d’oro, record, statistiche e curiosità

La Premier League, la massima competizione calcistica Inglese è tra i campionati di calcio più seguiti dagli sportivi di tutto il mondo. La Premier è nata ufficialmente nella stagione 1992 – 1993 prendendo il posto di quella che si chiamava “Division One“, il campionato di calcio più vecchio del mondo che era nato nel 1888 – 1989 ed era stato vinto nelle prime due stagioni dal Preston North End.

Se guardiamo all’albo d’oro della Premier League la formazione più vincente nella storia del calcio inglese è il Manchester United, che ha messo insieme 20 successi iniziando nella stagione 1907 – 1908, e con l’ultimo vinto nel 2012 – 2013. A poca distanza, con 18 titoli vinti, segue il Liverpool, e più distaccato l’Arsenal con 13 titoli. Queste sono le uniche tre formazioni che sono riuscite ad affermarsi per 10 o più volte, ed a dimostrazione del grande equilibrio che ha caratterizzato, soprattutto agli inizi, il calcio inglese, altre 20 squadre possono vantare di aver vinto almeno una volta il titolo.

 Albo d’oro – I vincitori della Premier League

Dal cambio di denominazione, sono solamente 7 le formazioni che hanno preso parte a tutte le edizioni, compresa quella corrente, quattro della capitale, Aston Villa, Chelsea, Arsenal, e Tottenham, le due di Liverpool, Everton e Liverpool, ed il Manchester United. Tra queste sono emerse in particolare Manchester United, Chelsea ed Arsenal che si sono aggiudicate 20 delle 23 edizioni, con le altre appannaggio del Manchester City, due, e del Blackburn. Per due volte il Manchester United ha fatto tripletta nelle stagioni dal 1998 – 1999 al 2001 – 2001 e dal 2008 – 2007 al 2008 – 2009, vittorie tutte ottenute sotto la guida del manager scozzese Ferguson.Le squadre che sono riuscite a vincere almeno una volta il titolo inglese, tra Premier e Divison one, sono 23. Di queste solo Nottingham Forest, Ipswich Town, West Bromwich, Sheffield Utd hanno vinto un solo titolo mentre le restanti sono tutte pluricampioni di Inghilterra. Tra le grandi quella che aspetta da più anni di vincere il titolo è il Liverpool, vincitore di 18 titoli, che se lo è aggiudicato per l’ultima volta nella stagione 1989 – 1990, e mai da quando è cambiata la denominazione in Premier League.

Interessante analizzare il numero di trofei vinti per città, nonostante il numero elevatissimo di squadre militanti in premier league non è Londra la città che vince questa speciale classifica: Infatti abbiamo in testa la città di Liverpool che tra la squadra omonima e l’Everton ha collezionato ben 27 titoli inglesi, a seguire abbiamo Manchester, la quale ha festeggiato 24 volte la conquista del titolo inglese divise tra sponda United e sponda City. Solo al terzo posto troviamo Londra con 20 titoli.

Albo d’oro – Record della Premier League

Nella Premier League, il record di imbattibilità è detenuto dall’Arsenal, che partendo dal 7 maggio 2003, fino al 16 ottobre del 2004, ha disputato 49 partite senza subire sconfitte, completando una intera stagione, quella 2003 – 2006 da imbattuto. La serie vincente dell’Arsenal fu interrotta da un’altra grande del calcio inglese, il Manchester United, che si impose nel suo stadio, l’Old Trafford, per 2 – 0 contro i “Gunners”. Anche in Premier League, come in Italia e nei maggiori campionati nazionali, la vittoria viene premiata con tre punti, e la formazione che ha stabilito il record di punti in un campionato è il Chelsea, che nella stagione 2004 – 2005 riuscì a metterne insieme 95. Per quanto riguarda le reti segnate in una singola stagione, è ancora il Chelsea a vantare questo primato, grazie alle 103 che i suoi giocatori misero a segno nel corso della stagione 2009 – 2010, primato che gli valse anche la conquista del titolo e con il centravanti ivoriano Didier Drogba la vittoria nella classifica dei cannonieri. La formazione di Abramovich detiene anche il record opposto, cioè quello del minor numero di reti subìte in una stagione, con solo 15 goal incassati da Cech, allora portiere titolare del Chelsea nella stagione 2004-2005, che si concluse naturalmente con la conquista del titolo.

Albo d’oro – Curiosità della Premier League

Il maggior distacco tra la prima classificata e la seconda chiama ancora in causa Manchester United ed Arsenal, con la squadra londinese che nella stagione 1999 – 2000 arrivò al secondo posto con un distacco di 18 punti dal Manchester United che si era aggiudicato il primo posto. In Inghilterra le partecipanti alla Premier League, insieme a tutte le altre delle serie minori, prendono parte anche alla F.A. Cup, e la prestigiosa accoppiata tra le due competizioni è stata messa a segno tre volte dal Manchester United, due dall’Arsenal ed una dal Chelsea. Il record del goal messo a segno più velocemente, nella storia della Premier League, risale al 9 dicembre 2000. Si giocava il match tra Tottenham e Bradford City, ed il difensore degli Spurs, Ledley King, segnò dopo appena 10 secondi dall’inizio, con la partita che poi si concluse in pareggio con il punteggio di 3-3.

Albo d’oro – Statistiche della Premier League

Per quanto riguarda il miglior marcatore della storia, il leader è l’inglese Alan Shearer che ha messo a segno in totale 260 reti, con due maglie diverse, quella del Blackburn, con la quale ne realizzò 112 e quella del Newcastle dove fece ancora meglio realizzandone 142. Parlando di capocannonieri, il più vincente della storia è il francese Thierry Henry con 4 titoli vinti, di cui tre consecutivi, tutti indossando la maglia dell’Arsenal. Dopo di lui c’è proprio Shearer, capace di compiere l’impresa tre volte, consecutivamente. In questa classifica Henry e Shearer, che è anche, insieme a Andy Cole il cannoniere più prolifico nell’arco di una stagione, con 34 reti all’attivo, sono seguiti da Owen, Hasselbaink, Drogba e Van Persie, vincitori ciascuno di due titoli. Il record della rete più veloce realizzata in Premier League appartiene all’ex difensore del Tottenham Ledley King, che il 9 dicembre 2000 ha segnato un gol dopo appena 10 secondi dal fischio di inizio in una partita tra gli Spurs ed il Bradford City (3-3). Per quanto riguarda le presenze assolute in campionato, il leader è il gallese Ryan Giggs, che con il Manchester United è sceso in campo 638 volte. In questa statistica ha superato le 600 presenze anche l’ex Chelsea Frank Lampard, arrivato a quota 601 prima di trasferirsi a giocare negli Stati Uniti. Altri otto giocatori hanno superato quota 500 presenze, dalle 572 di David James alle 593 di Rio Ferdinand.